come coprire capelli bianchi

Capelli bianchi e affini: come coprirli ed ottenere una buona copertura?

I capelli bianchi- o canizie, che dir si voglia- costituiscono un problema che donne di tutte le età si trovano ad affrontare. La loro comparsa può essere prematura e collegata a fattori ereditari, come la presenza della canizie su ragazze di 25 anni o meno, oppure correlata al naturale processo d’invecchiamento. Fortunatamente in commercio esistono varie tipologie di colorazioni professionali mirate a soddisfare le esigenze di una clientela sempre più vasta, esigente e con un occhio di riguardo verso gli ingredienti che compongono questi prodotti. Come possiamo utilizzarli per coprire al meglio questo fastidioso inestetismo? Una prima considerazione da fare è la distinzione- all’interno della nomenclatura professionale- fra tonalità di base, anche dette naturali, e tonalità riflesso. Le tonalità di base sono contrassegnate da una numerazione compresa fra 1 e 10 indicante l’altezza di tono, possono presentarsi con un numero singolo oppure seguite da uno 0, dipende dalle indicazioni della casa cosmetica produttrice. Ad esempio, la numerazione “6” equivale a “6.0”, entrambe denotano la base biondo scuro naturale. Viceversa, le tonalità riflesso sono contrassegnate sempre da un primo numero compreso fra 1 e 10 che indica l’altezza di tono, ma, al contrario delle basi naturali, sono seguite da uno o due numeri che indicano appunto la tonalità di riflesso. Un esempio pratico? “6.66 “indica un biondo scuro rosso inteso. Dal momento che solo le basi naturali hanno una copertura totale sul capello bianco, in presenza di un’alta percentuale di essi è caldamente consigliato di aggiungere nella miscela della colorazione un quarto di base naturale oppure, in caso di capigliature quasi completamente canute, di mixare almeno un 50% di base. In altre parole, per ottenere bel rosso vibrante ed un’ottima copertura sul capello bianco su una capigliatura di media lunghezza, i rapporti di miscelazione saranno i seguenti:

  • media percentuale di capelli bianchi: 75 ml di 6.66 + 25 ml di 6 (oppure 6.0)
  • alta percentuale di capelli bianchi: 50 ml di 6.66 + 50 ml di 6 (oppure 6.0)

In questo modo si eviterà il fastidioso effetto del capello bianco non perfettamente coperto, che rimane in trasparenza e risulta più chiaro rispetto al resto della capigliatura, dovuto appunto ad una errato bilanciamento fra base naturale e tonalità riflesso. Sei ancora lì? Allora approfondisci la tematica della colorazione per capelli nel prossimo post!